I soci del Con.Ar.Ed. si possono classificare nelle seguenti categorie:
-           Edili;
-           Stradali;
-           Impiantisti;
-           Affini.

Secondo quanto previsto dallo statuto (Titolo II art. 4):

Possono essere soci: purché siano iscritti all’Albo relativo della C.C.I.A.A. di appartenenza, gli Artigiani edili ed affini, nonché i piccoli operatori economici del medesimo settore, nei limiti previsti dalla piccola industria.

Possono essere soci anche persone giuridiche quali cooperative, consorzi artigiani, o società di piccoli imprenditori, che svolgono esclusivamente la loro attività nel campo delle costruzioni edili ed affini che abbiano sede e che svolgano la loro attività nell’ambito del territorio della Regione Campania.

Il Consorzio può, ai sensi dell’art. 6, 3 comma della legge 443/85, legge quadro dell’artigianato, associare le imprese industriali minori che svolgono la propria attività nell’ambito del territorio della Regione Campania in misura non superiore ad 1/3 dei soci e/o consorziati e tale che gli artigiani detengono pur sempre la maggioranza degli organi statutari. Possono essere soci altresì gli artigiani edili e loro consorzi che siano iscritti al relativo Albo (Sezione separata) presso la C.C.I.A.A. di appartenenza. 

Il Con.Ar.Ed., al fine di assicurare che l’esecuzione dei lavori avvengano nel rispetto dei requisiti definiti, provvede sistematicamente alla valutazione, alla qualificazione, alla classificazione ed al controllo dei propri soci.